A cosa serve donare il plasma?

 

La donazione di plasma, così come quella di sangue intero, è fondamentale per diverse terapie salvavita.

Il plasma si ottiene dalla separazione del sangue intero o tramite una procedura di donazione chiamata plasmaferesi produttiva. Il plasma donato si ricostituisce in poco tempo e l’intervallo minimo tra due donazioni è di soli 15 giorni. I medicinali plasmaderivativi (MPD) curano molte patologie croniche, per alcune delle quali sono veri e propri farmaci salva-vita.

La donazione di plasma è anche una valida alternativa per chi non può donare sangue intero a causa dei valori dell’emoglobina. Il plasma è composto principalmente di acqua (al 92% circa), il restante 8% è costituito da proteine.

Sono molti i pazienti che beneficiano della donazione di plasma!

 

Tra i principali medicinali plasmaderivati troviamo: l’albumina, le immunoglobuline, l’antitrombina, il fattore VIII della coagulazione, il fattore IX della coagulazione, il fattore VII della coagulazione, il fattore XIII della coagulazione, i concentrati di complesso protrombinico, il fibrinogeno.

Per ulteriori approfondimenti visita: plasmaitalia, l’iniziativa promossa dal Centro Nazionale Sangue in collaborazione con le Associazioni e Federazioni nazionali di donatori volontari nata per raccontare il sistema nazionale di produzione di medicinali plasmaderivati.

A cosa serve donare il plasma?

 

La donazione di plasma, così come quella di sangue intero, è fondamentale per diverse terapie salvavita.

Il plasma si ottiene dalla separazione del sangue intero o tramite una procedura di donazione chiamata plasmaferesi produttiva. Il plasma donato si ricostituisce in poco tempo e l’intervallo minimo tra due donazioni è di soli 15 giorni. I medicinali plasmaderivativi (MPD) curano molte patologie croniche, per alcune delle quali sono veri e propri farmaci salva-vita.

La donazione di plasma è anche una valida alternativa per chi non può donare sangue intero a causa dei valori dell’emoglobina. Il plasma è composto principalmente di acqua (al 92% circa), il restante 8% è costituito da proteine.

Sono molti i pazienti che beneficiano della donazione di plasma!

 

Tra i principali medicinali plasmaderivati troviamo: l’albumina, le immunoglobuline, l’antitrombina, il fattore VIII della coagulazione, il fattore IX della coagulazione, il fattore VII della coagulazione, il fattore XIII della coagulazione, i concentrati di complesso protrombinico, il fibrinogeno.

Per ulteriori approfondimenti visita: plasmaitalia, l’iniziativa promossa dal Centro Nazionale Sangue in collaborazione con le Associazioni e Federazioni nazionali di donatori volontari nata per raccontare il sistema nazionale di produzione di medicinali plasmaderivati.

Conservazione

 

I tempi di conservazione sono uno dei tanti motivi per i quali è importante prenotare la propria donazione, al fine di donare solamente quel che serve e quando serve. Affidati al medico selezionatore: saprà indicarti la tipologia di dono più adatta a te e quella al momento più utile per i pazienti in base alle disponibilità presenti in quel momento.

 

Contattaci per qualsiasi informazione!

SEGUICI SUI SOCIAL