home

Donare sangue

 

Donare sangue volontariamente, con consapevolezza e impegnarsi per donazioni periodiche significa rendere concreta la propria disponibilità verso gli altri, garantendo anche a se stessi un "patrimonio" collettivo, di cui tutti possono usufruire al momento del bisogno.
 
 
Il sangue com’è fatto, a che serve.
 
Il sangue è un liquido che rappresenta il 7% del peso del nostro corpo.
E’ responsabile delle più importanti funzioni vitali. Si compone di una parte liquida, il plasma, e di minuscoli corpi invisibili ad occhio nudo, ma numerosissimi, attivissimi ed instancabili nel purificare e difendere il corpo umano: si tratta dei globuli bianchi, dei globuli rossi e delle piastrine.
Il sangue in base a particolari sostanze presenti nei globuli rossi si differenzia in quattro tipi fondamentali: gruppo A, gruppo B, gruppo AB e gruppo 0.
 
I globuli rossi derivano dal midollo osseo ed hanno questo colore perché ricchi di un pigmento a base di ferro: l’emoglobina.
Hanno la funzione di trasportare l’ossigeno ai tessuti e l’anidride carbonica ai polmoni, perché possa essere espulsa.
 
I globuli bianchi, più grandi di quelli rossi, hanno il compito di combattere i processi infettivi e di ostacolare la penetrazione dei germi nell’organismo.
 
le piastrine sono piccole particelle che si riuniscono in ammassi in corrispondenza di una lesione della parete di un vaso, così da formare un primo tappo che impedisca l’uscita del sangue. Intervengono poi nel processo della coagulazione che conduce alla formazione del tappo definitivo ed alla fine della emorragia. E’ grazie alle piastrine che le ferite si rimarginano.
 
Riassumendo: i globuli rossi ossigenano l’organismo, i bianchi ci difendono dalle infezioni e le piastrine sono essenziali per la coagulazione.
Insomma il sangue testimonia lo stato di salute del nostro corpo e ci è indispensabile per vivere.
 
Quanto sangue viene prelevato?
Vengono prelevati 450 millilitri, più o meno il 10%.
Come si svolge la donazione?
Prima di ogni donazione il medico responsabile della selezione accerta che il candidato donatore possegga i requisiti ideali affinchè la sua stessa donazione non debba arrecare danni a sé o al ricevente.
Chi può donare sangue?
Ogni individuo sano, di età compresa fra i 18 ed i 65 anni, di peso corporeo non inferiore a 50kg. Al momento della donazione devono essere nella norma, cioè nei limiti previsti dalla legge:
- la temperatura corporea;
- la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca;
- l’ emoglobina.
Il numero massimo di donazioni di sangue intero nell’anno non deve essere superiore a 4 per l’uomo e 2 per la donna in età fertile; con intervallo minimo tra 2 donazioni di 90 gg..
L’ intervallo di tempo minimo tra due donazioni di plasma e tra una di plasma e una di sangue intero è di 14 gg.; tra una donazione di sangue intero e una di plasma l’intervallo è di 1 mese.
Lo stesso intervallo valido per la plasmaferesi vale per la piastrinoaferesi.
 
Oltre alla donazione di sangue si può effettuare la donazione di:
- Plasma, che è la componente liquida del sangue ( circa il 55-60% del totale) costituito da acqua in cui sono sciolti: grassi, zuccheri, proteine, fattori della coagulazione, anticorpi, ormoni, vitamine.
In Italia, occorre sviluppare la plasmaferesi, ossia la donazione del solo plasma, da cui trarre le sue diverse frazioni ( albumina, gamma globuline, fattori della coagulazione), che costituiscono farmaci “ salva vita” per moltissimi malati.
I limitidi età sono compresi fra i 18 ed i 55 anni.
Il prelievo è compreso fra i 550 e i 600 ml. La procedura ha una durata di circa 30 minuti.
Non si possono eseguire più di sei prelievi di piastrine per anno.
 
- donazione multi-component, è un nuovo tipo di donazione che permette di realizzare, in un’ unica seduta, la raccolta di globuli rossi concentrati, piastrine e plasma in varie associazioni tra loro. Rispetta e tutela la salute del donatore in quanto permette di personalizzare la donazione. Ciò significa che il donatore in base alle proprie caratteristiche ematologiche e fisiche, donerà l’emocomponente o gli emocomponenti la cui sottrazione comporterà le minime variazioni dei valori normali.
Assicura che il paziente nel pieno rispetto della salute del donatore, riceva da quest’ultimo gli emocomponenti con il giusto contenuto di emoglobina e di piastrine ottenendo così la migliore risposta terapeutica.
  
CAUSE DI INIDONEITA’ TOTALE O PARZIALE ALLA DONAZIONE DI SANGUE.
PER SEMPRE
Epatite virale B o C - Lue - Tumori maligni - Diabete Epilessia - Malattie renali - AIDS - Cardiopatie - Alcolismo Intossicazione da droghe.
PER 5 ANNI
Glomerulonefrite acuta (dopo guarigione definitiva).
PER 3 ANNI
Chi ha vissuto in zone malariche endemiche per 5 anni consecutivi.
PER 2 ANNI
Tubercolosi -Febbre Reumatica - Osteomielite -Brucellosi.
PER 6 MESI
Mononucleosi (dopo guarigione) - Soggiorno in zone tro­picali (in assenza di febbri e/o malesseri di ndd) Toxoplasmosi.
PER 4 MESI
Endoscopie - Trasfusioni - Tatuaggio o piercing Agopuntura - Intervento chirurgico maggiore - Parto o interruzione ai gravidanza - Contatto utreuo con epanna o rapporti sessuali con persone infette o a grave rischio di infe­zione da HBV - HCV - HIV - Epidurale.
PER 3 MESI
Rientro da viaggio in zone endemiche per malattie tropicali.
PER 2 MESI
Somministrazione di sieri di origine animale
PER 1 MESE
Vaccini viventi attenuati, quali:
Antipolio orale
BCG
Antivaiolo
Morbillo
Parotite
Rosolia
Febbre gialla
PER 2 SETTIMANE
Febbri superiori ai 38°C - Influenza.
PER 1 SETTIMANA
Intervento chirurgico minore.
PER 48 ORE
Vaccini uccisi, inattivati o tossoidi quali:
Epatite B 
Tifo e Paratifo
Rabbia
Tetano
Difterite
Pertosse
Colera 
Influenza 
Polio (iniezione) in soggetti asintomatici e/o non febbrili –
 
E' possibile effettuare la donazione recandosi c/o gli ospedali cittadini o provinciali. Nel file allegato tutte le informazioni utili ( indirizzi, numeri telefono ed orari).
 
TABELLA IL "DONATORE CHE VIAGGIA".
Quì di seguito troverete il file PDF della tabella che indica il tempo che deve passare prima di poter effettuare donazioni qualora si soggiorni all' Estero.

Fidas - Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue - Federata di Genova | Cod. Fisc. 80043430109 - All rights reserved